Fiorenzo Alfieri, professione maestro

di Maria Luisa Moresco (ex dirigente tecnico USR Piemonte)

L’Articolo 3 della Costituzione recita che “occorre” rimuovere gli ostacoli che limitano la libertà e l’uguaglianza dei cittadini. Occorre cioè nella scuola sviluppare le doti naturali, l’intelligenza di ogni bambino; si deve creare una scuola per tutti, anzi secondo il contributo di Freire e la parola agli ultimi di Don Milani, una scuola specie per i più deboli, per gli ultimi.

Negli anni, nonostante abbiamo visto varare tantissime riforme per la scuola, si è compreso bene che la scuola non si cambia solo per legge ma sono gli insegnanti i veri protagonisti.

Essi se non lasciati soli, privi di mezzi e senza riconoscimenti possono davvero fare la differenza.

Negli anni 70 un movimento di insegnanti che ha saputo cogliere l’esigenza che essi fossero i veri protagonisti del cambiamento fu il Movimento di Cooperazione Educativa – MCE, ispirato alla pedagogia ed alle tecniche di Freinet.

Al MCE apparteneva un grande maestro, lavoratore della cultura, pieno di idee e di voglia di sperimentare e di lottare: Fiorenzo Alfieri.
Egli promosse, insieme ad altri insegnanti di Torino, la scuola a tempo pieno che contemplava non solo un aumento di orario a 40 ore settimanali, ma una profonda rivisitazione della pedagogia e della didattica verso una scuola attiva (Dewey) aperta a tutti e aperta al contributo del sociale organizzato e non.

Leggi tutto “Fiorenzo Alfieri, professione maestro”

 154 total views,  1 views today

UN NUOVO PROTOCOLLO PEDAGOGICO

Il rientro a scuola prevede molte misure di carattere sanitario e organizzativo.
Poco si parla delle misure “pedagogiche”.
Raffaele Iosa, già dirigente tecnico del Miur, e Dario Missaglia, presidente nazionale di Proteo Fare Sapere stanno mettendo a punto un vero e proprio “protocollo pedagogico” . Nel  canale Youtube  dell’associazione Gessetti colorati è disponibile una presentazione a cura di Enrico Bottero e Raffaele Iosa.

 110 total views

Non c’è inclusione se l’alunno disabile resta a casa

Come si temeva sta accadendo ciò che in una scuola inclusiva non dovrebbe mai capitare.
Leggiamo dalle cronache che oggi, primo giorno di scuola in 12 regioni, in diversi casi alunni con disabilità non hanno potuto frequentare.
Anzi si ha persino notizia di alunni rimandati a casa perché “mancava il loro insegnante di sostegno”.
Pur comprendendo le difficoltà che le scuole stanno vivendo in questa fase, riteniamo che si tratti di soluzioni e decisioni gravi che non trovano conforto in nessuna norma di legge.
Va ricordato che il docente di sostegno non è “l’insegnante dell’alunno disabile” ma un docente assegnato alla classe per promuovere una didattica inclusiva.
In mancanza dell’insegnante di sostegno la scuola può e deve organizzare l’attività didattica in modo da garantire a tutti le stesse opportunità, a maggior regione in questo periodo in cui – per quanto ne sappiamo – le scuole funzionano non ancora a tempo pieno, ma ad orario ridotto.
Ci auguriamo che la Ministra e gli Uffici regionali vogliano ricordare alle scuole la necessità di operare nel rispetto dei diritti di tutti e soprattutto dei bambini disabili che necessitano di maggiori attenzioni.

 215 total views

L’ HANDICAPPATO ESONERATO e altre storie così così

di Raffaele Iosa

So che sembrerà ad alcuni una questione nominalistica. Ma per chi si occupa di disabilità con passione civile e pedagogica le parole sono importanti (come dice Nanni Moretti).
Critico qui al proposito tre righe dell’accordo sulla sicurezza per gli esami di maturità “in presenza” riguardante gli studenti con disabilita.
In particolare questa frase apparentemente innocua ma piena di insidie

“…inoltre per gli studenti con disabilita certificata (??) Il consiglio di classe, tenuto conto della specificità dell’alunno e del PEI, ha la FACOLTÀ di ESONERARE lo studente dall’effettuazione della prova di esame in presenza, stabilendo la modalità in video conferenza come alternativa”..

Leggi tutto “L’ HANDICAPPATO ESONERATO e altre storie così così”

 255 total views